Enciclopedia

stagionatùra, sf. 1 Periodo necessario affinché la conservazione di un oggetto avvenga in modo ottimale o che l'oggetto acquisti determinate proprietà. 2 Tecnica per stagionare. 
stagióne, sf. 1 Ognuno dei periodi di quattro mesi in cui gli equinozi dividono l'anno solare. 2 Condizioni atmosferiche e meteorologiche che caratterizzano ogni periodo. 3 Periodo dell'anno in cui si svolge una determinata attività. 4 Periodo di tempo. 
Stagione all'inferno, Una Prosa di A. Rimbaud (1873). 
Stagìra Città greca della Calcidica che venne distrutta da Filippo II di Macedonia nel 349 e quindi da lui stesso ricostruita per intercessione di Aristotele del quale era la patria. 
stagirìta, agg., sm. e sf. (pl. m.-i) agg. Di abitante della città di Stagira. 
sm. 1 Abitante si Stagira. 2 Pseudonimo di Aristotele. 
stagliàre, v. v. tr. 1 Tagliare in modo irregolare. 2 Fare un compromesso per risolvere una determinata questione. 
v. intr. pron. Risaltare, evidenziarsi. 
Staglièno Località ligure, unita a Genova in cui si trova la tomba di G. Mazzini. 
stagnàio, sm. (pl.-ai) Chi salda lo stagno e lavora con la latta. ~ lattoniere. 
stagnànte, agg. 1 Che ristagna, non in movimento. 2 Inerte. 
stagnàre, v. v. tr. 1 Bloccare la fuoruscita di un liquido. 2 Ricoprire di stagno o riparare con lo stagno. 3 Rendere impermeabile una superficie. 
v. intr. 1 Rimanere fermo. 2 Non avere sviluppi. il commercio inizi˛ a stagnare
v. intr. pron. Smettere di fuoriuscire. 


Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com (attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)