Novità del sito: Cerca le coordinate geografiche su Google Maps

Enciclopedia

stoppóso, agg. Che presenta caratteristiche della stoppa, duro, filaccioso. ~ sfibrato, secco. <> morbido, setoso. 
stòrcere, v. v. tr. 1 Piegare su un lato. 2 Interpretare in modo errato le parole di qualcuno. 
v. intr. pron. Divincolarsi, muoversi con movimenti convulsi. 
Stòrchio, Rosina (Venezia 1872-Roma 1945) Soprano italiano. Dopo il Conservatorio, iniziò la sua carriera a Milano esordendo con la Carmen di Bizet (1892). Continuò con la Traviata di G. Verdi e Werther di J. Massenet (1895). Ormai famosa, si esibì nei più prestigiosi teatri d'opera, riscuotendo notevole successo fino al ritiro dalle scene (1923). 
storciménto, sm. Lo storcere e l'effetto. 
stordiménto, sm. 1 L'atto di stordire o stordirsi. 2 Smarrimento. 
stordìre, v. v. tr. 1 Confondere, sbalordire. spettacolo che stordisce. 2 Far perdere i sensi. 3 Intontire. l'aveva quasi stordita con quelle urla continue
v. rifl. Distrarsi con forti emozioni, ubriacarsi. sentiva l'esigenza di stordirsi con qualche superalcolico, per dimenticare la delusione
storditàggine, sf. Sventatezza, sbadataggine. 
storditézza, sf. L'essere sbadato. 
stordìto, agg. e sm. agg. 1 Intontito, frastornato. 2 Sbadato. 
sm. Chi è sbadato, sventato. 
stòria, sf. 1 Il narrare e interpretare in modo critico gli eventi importanti di una società. 2 Studio e insegnamento di questi eventi di rilievo. 3 Insieme di eventi reali, non inventati. 4 Racconto di fatti, non necessariamente reali. 5 Frottola, scusa. 6 Ripetizione monotona di una situazione che annoia. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)