Enciclopedia

tradìre, v. v. tr. 1 Negare, abbandonare impegni presi solennemente. <> onorare. non poteva stare con una donna che aveva tradito la sua fiducia. 2 Rivelare. ~ scoprire, svelare. tradire un segreto. 3 Manifestare, svelare. non tradiva mai il suo vero pensiero
v. rifl. Manifestare involontariamente. si tradž parlando senza attenzione di quel fatto
traditóre, agg. e sm. agg. Che tradisce, che è ingannevole. 
sm. Chi compie un tradimento. 
Traditore, Il Film drammatico, americano (1935). Regia di John Ford. Interpreti: Victor McLaglen, Una O'Connor, Margot Grahame. Titolo originale: The Informer 
traditores Nome con il quale vennero designati i cristiani che in Africa, durante le persecuzioni di Diocleziano, rimisero oggetti e libri sacri ai pagani per evitare la morte. 
tradizionàle, agg. Che si basa su una tradizione. ~ classico. <> insolito. 
tradizionalìsmo, sm. Corrente di pensiero filosofico-religioso sorta in Francia nell'età della restaurazione per opera di un gruppo di pensatori, tra cui L. G. A. de Bonald, R. de Chateaubriand e J. de Maistre. Ideologia reazionaria, il tradizionalismo si pose in polemica con le acquisizioni filosofiche dell'illuminismo e con il liberalismo della rivoluzione, svalutando la ragione umana e ogni forma di progresso e rivalutando le concezioni autoritaristiche e legittimistiche. 
tradizionalìsta, sm. e sf. (pl.-isti) Chi rispetta la tradizione, le consuetudini. 
tradizionalisticaménte, avv. In modo tradizionalistico. 
tradizionalìstico, agg. (pl.-ci) Del tradizionalismo. 
tradizióne, sf. 1 Trasmissione delle caratteristiche della cultura di un popolo. 2 Usanza, consuetudine tramandata. doveva impedire che si perdessero le tradizioni del paese. 3 Abitudine. era tradizione organizzare una festa di fine anno

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)