Enciclopedia

Trivùlzio Gian Giacomo (Milano 1441-Arpajon, Chartres, 1518) Generale, detto Il Magno. Nel periodo 1490-1495 prestò servizio per Ludovico il Moro e per i re aragonesi di Napoli. Nel 1495 fu al servizio di Carlo VIII di Francia distinguendosi nella battaglia di Fornovo. Rivestì successivamente la carica di governatore di Milano (1500) e di maresciallo di Francia per Luigi XII; nel 1509 sconfisse i veneziani ad Agnadello e nel 1515 l'esercito degli Sforza a Marignano (Melegnano). 
trìzio, sm. Forma isotopica dell'idrogeno, di numero atomico 1 e peso atomico 3. L'isotopo ha dunque due neutroni e un protone a formare il nucleo. Elemento instabile, radioattivo, con vita media di circa 12 anni, è un sottoprodotto delle reazioni nucleari. Fu scoperto nel 1934. 
trìzio, sm. Forma isotopica dell'idrogeno, di numero atomico 1 e peso atomico 3. L'isotopo ha dunque due neutroni e un protone a formare il nucleo. Elemento instabile, radioattivo, con vita media di circa 12 anni, è un sottoprodotto delle reazioni nucleari. Fu scoperto nel 1934. 
Trobriand Gruppo di isole (12.000 ab.) della Papua Nuova Guinea, nel mare delle Salomone. 
trocàico, agg. (pl. m.-ci) Di verso composto da trochei. 
trochèo, sm. Piede di un verso, nella metrica classica, composto da una sillaba lunga e da una breve. 
Tròchidi Famiglia di Molluschi Gasteropodi archeogasteropodi marini dalla conchiglia madreperlacea conica. 
Trochìlidi Famiglia di Uccelli Trochiliformi detti anche uccelli mosca. ~ colibrì. Un tempo appartenevano all'ordine degli Apodiformi. 
Trochilifórmi Ordine di Uccelli a cui appartiene la sola famiglia dei Trochilidi. 
Trockij, Lev Davidovic (Janovka 1879-Città del Messico 1940) o Trotzkij, pseudonimo di L. D. Bronstein. Politico russo. Figlio di agiata famiglia israelita, si avvicinò da giovane alle teorie rivoluzionarie marxiste. Deportato in Siberia nel 1900, riuscì a fuggire e, sotto il falso nome di Trotzkiij, partecipò alla rivoluzione del 1905. Dopo il fallimento della rivoluzione, fu deportato a vita in Siberia, da dove riuscì a fuggire di nuovo, riparando esule a Vienna. Rientrato in Russia, divenne presidente del soviet (1917) e commissario del popolo. Entrato in contrasto con Stalin, fu destituito nel 1925 e andò in esilio in Francia, in Norvegia e in Messico. Fu ucciso nel suo studio da Jaques Mornard, probabilmente su incarico di Stalin. Tra le opere Storia della rivoluzione russa (1932) e La rivoluzione tradita (1937). 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)