Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per regione, provincia e giorno

Enciclopedia

vaccinàbile, agg. Che si può vaccinare. 
vaccinàre, v. v. tr. Somministrare un vaccino all'uomo o a un animale per renderlo immune da una malattia. ~ immunizzare. ha vaccinato il bambino. 
v. rifl. Farsi una vaccinazione. voleva vaccinarsi contro l'influenza di stagione
vaccinàro, sm. Macellaio. 
vaccinaziòne, sf. Il vaccinare, l'essere vaccinato. 
Somministrazione di un vaccino a un organismo, al fine di provocare lo stato di immunizzazione a una malattia infettiva. Il vaccino, composto da antigeni trattati in modo che la loro azione risulti attenuata, può essere introdotto per via orale, sottocutanea o intramuscolare e la sua azione di produzione di anticorpi dura diversi anni e può essere rinforzato con la vaccinazione di richiamo. Tra le vaccinazioni più note vi sono l'antivaiolosa, l'antipoliomielitica, l'antidifterica e l'antitetanica. 
vaccìnico, agg. (pl. m.-ci) Di vaccino, che concerne il vaccino. 
vaccinium, sm. invar. Genere di arbusti della famiglia delle Ericacee diffusi soprattutto nell'Asia settentrionale e nelle Americhe. 
vaccìno, agg. e sm. agg. Di vacca. carne vaccina
sm. 1 Sostanza prodotta nelle pustole dei bovini affetti da vaiolo che somministrata all'uomo lo rende immune da questa malattia. 2 Preparato che stimola un organismo a produrre anticorpi specifici contro una malattia. vaccino antirabbico
vaccinoprofilàssi, sm. Impiego di un vaccino a scopo preventivo. 
vaccinoterapìa, sf. Terapia attuata con l'impiego di vaccini in caso di malattie infettive in corso, per accentuare la risposta degli anticorpi dell'organismo. 
vacillaménto, sm. Il vacillare. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)