Enciclopedia

Vecchiétta (Castiglion d'Orcia, Siena, ca. 1412-Siena 1480) Lorenzo di Pietro detto il Vecchietta. Pittore e scultore. Attivo prevalentemente a Siena. Tra le opere, gli affreschi per l'ospedale S. Maria della Scala (con il Cristo risorto, 1476), il trittico del duomo di Pienza (1461-1462) e le sculture in bronzo di S.Pietro e S.Paolo (1460-1462). 
vecchiétto, sm. Vecchio di bassa statura, di corporatura esile. 
vecchiézza, sf. L'essere vecchio. ~ vecchiaia. 
vècchio, agg. e sm. agg. 1 Che si trova nell'ultimo periodo della vita naturale. ~ anziano. <> giovane. 2 Che mostra i caratteri della vecchiaia. viso vecchio. 3 Non attuale, tradizionale. 4 Che dura da molto tempo. ~ inveterato. 5 Detto di prodotto sottoposto a stagionatura. 6 Relativo a un'attività, condizione precedente. il vecchio inquilino aveva un trattamento di favore
sm. 1 Chi si trova nella vecchiaia. 2 Al plurale, gli antenati. 3 Ciò che non è nuovo, che è usato. 
Vecchio e il mare, Il Romanzo di E. Hemingway (1952). 
Vecchio e il mare, Il Romanzo di E. Hemingway (1952). 
vecchióne, sm. Uomo molto vecchio. 
Vecchióni, Robèrto (Carate Brianza, Milano, 1943-) Cantante e autore di canzoni italiane. La sua musica è spesso di carattere autobiografico con toni lirici. Tra le sue canzoni più note vi sono Canzone per Laura (1975), Samarcanda (1977), Per amore mio (1991), Blumun (1993), Il cielo capovolto (1995) e Sogna ragazzo sogna (1998). Ha pubblicato la raccolta di racconti Viaggio nel tempo immobile (1996). 
vecchiòtto, agg. Di persona, piuttosto vecchia, attempata; di cosa fuori moda. 
vecchiùme, sm. Insieme di cose o idee antiquate. ~ ciarpame. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)