Enciclopedia

acetóso, agg. Che contiene aceto o sa di aceto. 
acetósoAchelòo Nella mitologia, divinità fluviale, figlio di Oceano e Teti. Si oppose a Eracle per amore di Deianira, ma fu vinto. 
Acheloo 
Fiume (220 km) della Grecia che sfocia nel mar Ionio. 
Achemènidi Dinastia persiana in origine affermatasi regnando sulla Susiana, i cui rappresentanti principali furono il capostipite Achemene (VII sec. a. C.), da cui la dinastia prende nome, Ciro il Grande (VI sec. a. C.), Cambise II (figlio di Ciro il Grande, V sec. a. C.), Dario I (IV sec. a. C.) e Serse I (figlio di Dario I, IV sec. a. C.). 
Achenbach, Andreas (Kassel 1815-Düsseldorf 1910) Pittore tedesco. Tra le opere, una Marina (Milano, Galleria d'Arte Moderna). 
Acheng Città (287.000 ab.) della Cina, nella provincia di Heilongjiang (Manciuria). 
achènio, sm. Frutto secco indeiscente a un solo ovulo, con il pericarpo sottile e non saldato al seme. 
Achèo Chiamato in greco Achaiós, nipote del re Elleno e fratello di Ione: era nella mitologia il capostipite degli achei, stirpe dell'epoca leggendaria della Grecia antica. Storicamente, gli achei si stabilirono nel Peloponneso probabilmente intorno al 2000 a. C., e diedero origine alla fiorente civiltà micenea. 
achèo, agg. e sm. 1 In epoca storica, ogni appartenente alle popolazioni stanziate nell'antica Acaia. 2 Con il termine acheo si designa anche l'antico dialetto greco nordoccidentale della regione dell'Acaia. 
Confederazione achea 
Confederazione di dodici città dell'Acaia (280 a. C.-270 a. C.) con il fine di conservare l'indipendenza da Sparta e dalla Macedonia. Guidata da Arato di Sicione, conseguì la conquista di Corinto (243 a. C.). In seguito alle vittorie spartane, essa si alleò con Antigono Dosone di Macedonia che sconfisse il sovrano di Sparta a Sellasia (222 a. C.). Nel corso della seconda guerra macedonica la lega si alleò con i romani (200 a. C.-197 a. C.) che la ricompensarono con il controllo dell'intero Peloponneso. Successivamente, fu disciolta dai romani in seguito alla vittoria a Leucopetra e alla distruzione di Corinto (146 a. C.) 
Achernar Stella, di colore blu bianco, individuabile nella costellazione di Eridano per la sua eccezionale luminosità (magnitudine 0,6), per la quale è al nono posto di tutto il cielo. 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)