Enciclopedia

Jaguar Plc Industria automobilistica inglese. Fondata tra il 1922 e il 1923 a Blackpool (Lancashire) da William Lyons e da William Walmesly, venne in seguito assorbita dalla Ford. 
Jahier, Pièro (Genova 1884-Firenze 1966) Scrittore italiano. Collaborò con La Voce e Lacerba. I suoi lavori (Canti di soldati, 1918; Ragazzo, 1919; Con me e con gli alpini, 1919; Qualche poesia del 1962), essenzialmente autobiografici, furono influenzati dalla sua esperienza personale della prima guerra mondiale. 
Jahra Città (111.000 ab.) del Kuwait, capoluogo del governatorato omonimo. 
jahvìsta, agg. e sm. (pl. m.-ci) 1 Relativo a Jahvé. 2 Di uno dei quattro documenti individuati dalla critica nel Pentateuco, così denominato perché in tale opera Dio viene quasi sempre indicato con il nome Jahvé. 
jahvìsta, agg. e sm. (pl. m.-ci) 1 Relativo a Jahvé. 2 Di uno dei quattro documenti individuati dalla critica nel Pentateuco, così denominato perché in tale opera Dio viene quasi sempre indicato con il nome Jahvé. 
Jaipur Città dell'India capitale del Rajashan (1.000.000 ab.), situata a 200 km da Delhi. Nodo stradale e ferroviario è anche importante centro commerciale. Sono presenti industrie alimentari, tessili, vetrarie, chimiche e meccaniche. Importante l'artigianato orafo e dei tappeti tramandato sino dal XVII sec. Sede di un'università. Gli edifici tipici sono di arenaria rossa. È presente una cinta muraria. Notevoli sono il palazzo del maragià con l'annesso osservatorio astronomico costruito da Jai-Singh II (fondatore della città) e il palazzo dei Venti. 
jais, sm. invar. Varietà di lignite picea di colore nero, giaietto. ~ gagate. 
Jakarta Città capitale dell'Indonesia (7.900.000 ab.), posta a sud-ovest dell'isola di Giava, alla foce del fiume Baru. Ha lo scalo marittimo di Tanjung Priok ed è il maggiore centro culturale, commerciale e industriale del Paese. Ha industrie tessili, alimentari, meccaniche, cantieristiche, chimiche, dell'abbigliamento, della gomma e della carta. In fase di rapida espansione, Jakarta è il principale centro culturale del Paese e sede di vari istituti culturali e universitari e del museo di archeologia e cultura indonesiana. Venne fondata nel 1619 da J. P. Coen con il nome di Batavia su di un villaggio indigeno, distrutto precedentemente dagli olandesi (1610) che la ricostruirono sul modello di Amsterdam. Fu sede della Compagnia olandese per le Indie orientali. Ottenne l'indipendenza nel 1949 e prese il nome attuale. 
Jakob Lenz Opera da camera in un atto di W. Rihm, libretto di M. Fröhling (Amburgo, 1979). 
Jakob von Gunten Romanzo di R. Walser (1909). 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)