Enciclopedia

Japur´ Fiume (2.500 km) dell'America Meridionale. Nasce in Colombia, sulla catena andina e confluisce nel Rio delle Amazzoni, attraversando il Brasile. Acque navigabili solo nel tratto brasiliano. 
Jaquèrio, Giacomo (Torino, not. dal 1401-1453) Pittore. Tra le opere Vergine in trono, Profeti, Storie di Sant'Antonio e Salita al Calvario (ca. 1430, Ranverso, Abbazia di Sant'Antonio). 
Jari Fiume (600 km) del Brasile. Nasce dalla Serra de Tumucumaque e confluisce nel rio delle Amazzoni. 
Jarman, Derek (Northwood 1942-Londra 1994) Regista cinematografico inglese. Diresse Sebastiane (1976), Edoardo II (1991), Wittgenstein (1992) e Blue (1993). 
Jarmush, Jim (Ohio 1953-) Regista cinematografico statunitense. Diresse Stranger than Paradise (1984), Daunbaiḷ (1986), Mystery Train (1989), Taxisti di notte (1992), Dead man (1995). 
Jaroslav (978-Vyssograd 1054) Figlio di Vladimiro I, fu gran principe di Kiev dal 1016; unificò i territori russi dal Baltico al mar Nero. 
Jaroslavl Città (633.000 ab.) della Russia, sul Volga. Capoluogo della provincia omonima (1.460.000 ab.). 
Jarry, Alfred (Laval 1873-Parigi 1907) Scrittore francese. Il suo lavoro, influenzato dalla corrente simbolista, fu imperniato sul gusto della satira e del paradosso spinto e caratterizzato dall'uso di frasi dissacranti e da una sfrenata irruenza verbale. Celebri le sue farse Ubu re (1896), Ubu cornuto (1896), Ubu incatenato (1900) e Ubu sulla collina (1901) il cui protagonista, Ubu, è un personaggio al tempo stesso malvagio e vigliacco, esempio concreto dell'avidità e della meschinità umana. Le sue opere, tra cui anche Cesare Anticristo (1895), Messalina (1901), Il supermaschio (1902) e Gesta e opinioni del dottor Faustroll, patafisico (1911), diedero lo spunto per la nascita della corrente artistica patafisica o scienza delle soluzioni immaginarie. 
Jaruzelski, Wojciech (Kuróv 1923-) Generale e politico polacco. Fu ministro della difesa nel 1968. Nel 1981, dopo essere diventato segretario del Partito comunista (POUP) e primo ministro, assunse i pieni poteri e dichiarò lo stato di guerra per fronteggiare l'avanzata di Solidarno¿í¿¿º¿, che mise fuori legge nel 1982. Nel 1985 divenne presidente del consiglio di stato. Nel 1989 fu eletto capo dello stato e iniziò un dialogo con la chiesa, il quale portò alla conseguente fine del regime comunista con la costituzione di un governo guidato da Solidarno¿í¿¿º¿
Jasienski, Bruno (Klimontów 1901-Vladivostok 1939) Pseudonimo di Bruno Zyskind. Romanziere polacco. Tra le opere Io brucio Parigi (1929) e L'uomo cambia pelle (1935-1937). 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)