Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per provincia e giorno

Enciclopedia

kamala, sm. invar. Nome indigeno del Mallotus philippinensis, una pianta della famiglia delle Euforbiacee, diffusa in Indocina, in Cina e nelle regioni adiacenti, il cui frutto viene utilizzato per la tintura dei vestiti e per le sue proprietà tenifughe. 
kamalaKamcatka Penisola della Federazione russa (350.000 km2, lunghezza 1.200 km) situata nell'Estremo Oriente. Allungata tra il mare di Bering e il mare di Ohotsk, montuosa per la presenza di due catene parallele tra le quali scorre il fiume omonimo. È zona a elevato rischio sismico e ricca di vulcani in attività. Le risorse del sottosuolo sono buone e offrono giacimenti di ferro, petrolio, oro, carbone, rame. Altre risorse economiche sono rappresentate dalla pesca del salmone e dall'allevamento delle renne. I primi esploratori arrivarono qui nel 1697, ma una conoscenza completa del territorio si ebbe solo nel XX sec. 
Kam┐╣┐atka 
Provincia (466.000 ab.) della Russia, capoluogo Petropavlovsk-Kamcatski. 
Kameng Distretto (86.000 ab.) dell'India, nell'Arunachal Pradesh. Capoluogo Bomdila. 
Kamerlingh Onnes, Heike (Groninga 1853-Leida 1936) Fisico olandese. Compì importanti studi sulle bassissime temperature e per questo fu insignito del premio Nobel nel 1913. Gli è attribuita la scoperta della superconduttività. 
Kamet Vetta (7.756 m) al confine tra India e Tibet. Fa parte della catena dell'Himalaya. 
kami, sm. invar. Nello shintoismo giapponese, nome dato agli esseri soprannaturali. 
kamikaze, sm. invar. 1 Pilota o soldato giapponese che compiva un'azione di combattimento suicida. 2 Guerrigliero o terrorista che compie un'azione che non gli permetterà si salvarsi. 3 Chi affronta un rischio che comporta un pericolo estremo. 
kamikaze, sm. invar. 1 Pilota o soldato giapponese che compiva un'azione di combattimento suicida. 2 Guerrigliero o terrorista che compie un'azione che non gli permetterà si salvarsi. 3 Chi affronta un rischio che comporta un pericolo estremo. 
Kampala Città (459.000 ab.) dell'Uganda, presso il lago Vittoria. Capitale dello stato. Mercato agricolo (cotone, sorgo, patate dolci e arachidi) e del bestiame. Le principali industrie sono quelle alimentari, tessili, meccaniche, del tabacco e delle calzature. Sede di un aeroporto. Dal 1900 al 1905 fu capitale del protettorato britannico. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)