Novità del sito: Elezioni politiche, i candidati (con relativo curriculum) del tuo collegio

Enciclopedia

undicènne, agg., sm. e sf. 1 Di undici anni. 2 Che, chi ha undici anni di età. 
undicèsimo, agg., sm. e sf. agg. num. ord. Che in una serie occupa l'undicesimo posto. 
sm. e sf. L'undicesima parte di un intero. 
ùndici, agg. e sm. agg. num. card. invar. Numero naturale corrispondente a dieci unità più una. 
sm. invar. Il numero undici e le cifre o la lettera che lo indicano. 
ùndici, gli Nell'antica Grecia, ad Atene, erano magistrati incaricati del controllo delle carceri e delle applicazioni delle pene inflitte, anche quelle capitali. 
Undset, Sigrid (Kallundborg 1882-Lillehammer 1949) Scrittrice norvegese. Tra le opere Martha Oulie (1907) e Kristin figlia di Lavran (1920-1922). 
UNESCO Sigla che sta per United Nations Educational Scientifical and Cultural Organization, organizzazione specializzata delle Nazioni Unite (ONU), con sede a Parigi. Fu fondata nel 1945 alla conferenza di Londra, con lo scopo di sostenere la pace e di promuovere la collaborazione scientifica, culturale e a scopo educativo tra le nazioni. Si occupa tra l'altro dei progetti di alfabetizzazione nei paesi arretrati. 
Ungarétti, Giusèppe (Alessandria d'Egitto 1888-Milano 1970) Poeta italiano. Fece le prime esperienze nei circoli anarchici alessandrini, per poi trasferirsi a Parigi nel 1913. Qui incontrò i massimi esponenti letterari e artistici, tra cui P. Picasso e G. Apollinaire. L'esperienza simbolista si avverte nelle sue prime opere, caratterizzate da frasi semplici e immediate, dall'uso di immagini improvvise e, dal punto di vista formale, da frasi brevi e irregolari, allo scopo di recuperare l'essenza della poesia. Di questo primo periodo poetico, pervaso da un senso profondo di solitudine, sono Il porto sepolto (1916) e Allegria di naufragi (1919), che risente dell'esperienza passata in trincea durante la guerra del 1915-1918, nella quale si arruolò volontario. Un andamento più disteso e meditativo hanno le opere successive, dopo lo studio di Petrarca e Leopardi e la traduzione di poeti stranieri (Sentimento del tempo, 1933). Dopo un periodo passato in Brasile molto fertile dal punto di vista letterario (1936-1942), la raccolta Il dolore (1947), dopo la morte del figlio, segnò l'inizio di un nuovo periodo poetico, imperniato su motivi autobiografici e sulla meditazione sui temi umani più profondi. Di questo periodo sono La Terra promessa (1950), Un grido e paesaggi (1952), Il taccuino del vecchio (1960) e Dialogo d'amore (1968). La sua poesia, facente parte del filone dell'ermetismo, è stata raccolta dal poeta stesso in Vita di un uomo (1969). 
ungàrico, agg. (pl. m.-ci) Ungherese. 
ungàro, agg. e sm. agg. 1 Magiaro. 2 Ungherese. 
sm. 1 Appartenente alla popolazione magiara. 2 Ungherese. 3 Ducato d'oro ungherese. 
Ungava Penisola del Canada, nella sezione nordoccidentale del Labrador. È attraversata dai fiumi Payne e Leaf. 

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: info@blia.it
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)