Novità del sito: Mappe antiche

Baleàri In spagnolo Baleares. Gruppo insulare spagnolo (4.992 km2, 673.000 ab.) situato nel mar Mediterraneo occidentale, di fronte al golfo di Valencia. È composto dalle quattro isole maggiori di Maiorca (3.626 km2), Minorca (689 km2), Ibiza (567 km2) e Formentera (77 km2) e da molte isole minori. Politicamente costituiscono una provincia della Spagna con notevole autonomia il cui capoluogo è Palma di Maiorca. La principale fonte economica è data dal turismo; la pesca è molto praticata assieme ad alcune coltivazioni di viti, mandorli e agrumi. I turchi invasero queste isole e le saccheggiarono nella seconda metà del Cinquecento; durante la guerra di successione spagnola passarono alla Francia e all'Inghilterra. Nel 1802, dopo la pace di Amiens, ritornarono a far parte della Spagna. 
Baléna Costellazione, posta sull'equatore celeste, a cui appartiene la stella variabile Mira Ceti, facilmente visibile nel corso delle notti autunnali e invernali. 
baléna, sf. Nome che designa diversi Cetacei, particolarmente quelli appartenenti alla famiglia dei Balenidi; il loro corpo è pisciforme ma assai massiccio. Il rappresentante principale è la balena franca (Balaena glacialis), detta anche nera o dei Baschi, che mediamente misura in lunghezza 18 m e pesa 40-50 t. L'esemplare più piccolo del sottordine dei Misticeti è rappresentato dalla Neobalaena marginata, che vive esclusivamente nelle acque dell'emisfero australe. Di dimensioni maggiori, ma oggi purtroppo rarissima, è la balena della Groenlandia (Balaena mysticetus) che arriva anche a 24 m di lunghezza. La redditizia caccia alle balene (carne, grasso, olio), un tempo condotta in modo indiscriminato, è oggi soggetta a rigide regole restrittive volte a proteggere le specie ed evitarne l'estinzione. È assolutamente vietata la caccia alla balenottera azzurra i cui esemplari si sono ridotti da 300.000 nel 1865 a poche migliaia nel 1980. 
balenàre, v. intr. 1 Lampeggiare. il temporale balenava a secco, senza tuoni. 2 Apparire all'improvviso. 3 Emettere un bagliore improvviso. gli balenarono gli occhi per l'idea avuta
Balenciaga, Cristóbal (Guetaria 1895-Valencia 1972) Sarto spagnolo, fondatore della omonima casa di moda (1937). 
balèngo, agg. stupido, grullo (dial. sett.). 
balenerìa, sf. Tecnica e maniera di vita dei balenieri. 
Balènidi Famiglia di Mammiferi Cetacei Misticeti alla quale appartiene la balena. 
balenièra, sf. 1 Nave per la caccia alle balene. 2 Imbarcazione militare a remi. 
balenière, sm. Marinaio di una baleniera. 
balenièro, agg. Attinente alle balene e alla loro caccia. 
balenìo, sm. Balenare frequente, continuato. 
baléno, sm. Luce improvvisa. ~ bagliore, lampo. 
balenòttera, sf. Mammifero marino simile alla balena. 
Balenottera azzurra 
Mammifero (Balaenoptera musculus) della famiglia dei Balenotteridi e dell'ordine dei Cetacei. Di color ardesia, è dotata di una pinna dorsale, di corti fanoni e di pieghe longitudinali lungo il ventre. Misura sino a 33 m di lunghezza e può raggiungere il peso di 130 t. Vive in quasi tutti i mari, si nutre di pesci e piccoli crostacei e compie grandi migrazioni spostandosi ai tropici durante l'inverno e ai poli in estate. Specie ora protetta, fu sottoposta a una caccia forsennata per la grande quantità di grassi e alimenti ricavabili dalle carni. Si ritiene che le balenottere azzurre, comunichino tra loro emettendo suoni a bassa frequenza, udibili a grande distanza. 
balenòtto, sm. 1 Diminutivo di balena. 2 Balena giovane. 
balèra, sf. Locale da ballo di modeste pretese. 
balèstra, sf. 1 Arma da lancio costituita da un arco fissato su un fusto di legno e un dispositivo per scoccare frecce e grossi dardi. 2 Organo di sospensione elastico ad arco, posto sugli assi dei veicoli. 
balestràre, v. v. tr. Tirare con la balestra. 
v. intr. Tirare con la balestra. 
balestràta, sf. Tiro o colpo di balestra. 
Balestràte Comune in provincia di Palermo (5.651 ab., CAP 90041, TEL. 091). 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)