Novità del sito: Mappe antiche

Ballate liriche Raccolta di poesie di W. Wordsworth e S. T. Coleridge (1798). 
ballatóio, sm. Balcone che gira intorno a un edificio o a parte di esso, esternamente o internamente. ~ balconata, pianerottolo. 
ballerìna, sf. 1 Donna che balla per professione o per diletto. 2 Flessibile scarpa scollata femminile dal tacco basso. ~ paperina. 
ballerìno, agg. e sm. agg. 1 Instabile, incostante. ~ volubile. 2 Malfermo. ~ tremolante. <> saldo. 
sm. 1 Chi balla, sa ballare bene. 2 Colui che balla per professione. ~ danzatore. 
Ballestrèro, Anastàsio Albèrto (Genova 1913-Bocca di Magra 1998) Cardinale. Ordinato sacerdote nel 1936. Superiore generale dei Carmelitani Scalzi da 1955 al 1957. Arcivescovo di Bari (1974) e poi di Torino (1977). Cardinale dal 1979. Presidente della Conferenza Episcopale Italiana dal 1979 al 1985. 
Ballet comique de la reine, Le Balletto di B. Baltazarini da Belgioioso, musica di Beaulieu, Salomon, Thibault de Courville (Parigi, 1581). 
ballétto, sm. 1 Pezzo composto espressamente per essere coreografato. 2 Corpo di ballo. 3 Rappresentazione costituita dallo sviluppo di un tema per mezzo della danza e dell'azione mimica degli attori in scena, corredata dall'accompagnamento musicale e da costumi e scenografie. 
balletys, sf. invar. Nell'antica Grecia, cerimonia di purificazione durante i grandi misteri di Eleusi. 
balling, sm. invar. Densimetro a galleggiamento, tarato a 20°C, che serve per misurare il valore corrispondente al tenore di saccarosio di una soluzione, espresso in grammi per cento. 
Grado balling 
Grado del densimetro per saccarosio di Balling. 
ballìsta, sm. e sf. Chi racconta fandonie. ~ bugiardo. 
bàllo, sm. 1 Arte, atto del ballare, danza. 2 Insieme dei ballerini di un teatro. 3 Festa danzante. 4 Tirare in ballo: mettere in discussione, parlare di. 
Ballo delle ingrate, Il Balletto e musica di C. Monteverdi, testo di O. Rinuccini (Mantova, 1608). 
Ballo di famiglia Romanzo di D. Leavitt (1984). 
Ballo in maschera, Un Melodramma in tre atti di G. Verdi, libretto di A. Somma (Roma, 1859). 
La vicenda si svolge a Boston, nel XVII secolo. Riccardo, governatore del Massachusetts, legge gli inviti per un ballo in maschera che ha deciso di dare. Tra gli invitati c'è Amelia, moglie di Renato, suo segretario. Riccardo e Amelia si amano, ma con rimorso. Un'indovina predice la morte del governatore per opera del primo che gli stringerà la mano. Renato scopre il segreto di Amelia. Furibondo, si vendica, assecondando il piano di due congiurati, nemici del governatore. Durante il ballo il governatore viene pugnalato proprio da Renato, il primo che gli aveva stretto la mano. Il protagonista muore perdonando tutti. 
Ballo in maschera, Un 
Dramma di M. J. Lermontov (1835). 
ballon, sm. invar. Denominazione data nei Vosgi a monti dall'estremità arrotondata. I principali sono il Ballon d'Alsace (1.252 m) e il Ballon de Guebwiller (1.425 m), la cima più alta dei Vosgi. 
ballon d'essai, loc. sost. m. invar. Notizia diffusa o iniziativa attuata per saggiare le reazioni altrui. 
Ballon, Louise Blanche Thérèse Perruchard de (Ballon 1591-Seyssel) religiosa francese. Fondò la congregazione delle Suore della Divina Provvidenza. 
ballonzolàre, v. intr. 1 Ballare a salti. ~ ondeggiare, sobbalzare. 2 Saltellare. 
ballonzolìo, sm. Il ballonzolare continuo. 
ballòta, sf. Genere di piante erbacee o suffruticose tipiche del Mediterraneo. 
<< indice >>

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)