Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

Logo Blia.it

Novità del sito: Bitcoin, blockchain e ... Libra

  

Novità del sito: Accadimenti italiani sui quotidiani dell'epoca

Vadodara Città (722.000 ab.) dell'India, nello stato di Gujarat. 
Vadodara Città (722.000 ab.) dell'Indiavagabondàggine, sf. L'essere vagabondo. 
vagabondàggio, sm. 1 Il vagabondare, il fare vita da vagabondo. ~ peregrinazione. 2 Il fenomeno legato alla presenza di vagabondi nella comunità. dovevano limitare il vagabondaggio nella città. 3 Il vagare, il viaggiare da un posto all'altro. il suo vagabondaggio per il mondo durò due anni. 4 Fannullaggine. 
vagabondàre, v. intr. 1 Fare il vagabondo, vivere come un vagabondo. ~ bighellonare. 2 Viaggiare da un luogo all'altro. ~ vagare. <> stabilirsi. 3 Passare da un argomento a un altro. ~ spaziare. <> concentrarsi. passava le serate a vagabondare con la fantasia. 4 Dedicarsi completamente all'ozio. 
vagabóndo, agg. e sm. agg. Che va errando qua e là. ~ errante. aveva un passato di giovane vagabondo
sm. 1 Chi non ha una dimora fissa, chi fa vita scioperata. ~ barbone. 2 Chi si sposta spesso. ~ nomade. <> fisso. 3 Fannullone, perdigiorno. ~ scansafatiche. <> stacanovista. non poteva sopportare quel vagabondo, parassita della società
vagaménte, avv. In modo vago; genericamente, evasivamente, confusamente, indeterminatamente. ~ approssimativamente. <> esattamente. 
Vaganova, Agrippina (San Pietroburgo 1879-1951) Ballerina russa. Insegnò a grandi ballerine tra cui G. Ulanova e scrisse Fondamenti della danza classica (1934). 
vagànte, agg. Che vaga. ~ errante. <> stabile. 
vagàre, v. intr. Andare qua e là senza una meta precisa. ~ errare, vagabondare. <> fissarsi. 
Vaghe stelle dell'Orsa Film drammatico, italiano (1965). Regia di Luchino Visconti. Interpreti: Claudia Cardinale, Jean Sorel, Renzo Ricci. 
vagheggiaménto, sm. Il vagheggiare, l'essere vagheggiato. ~ aspirazione. 
vagheggiàre, v. tr. 1 Contemplare con desiderio. ~ anelare, bramare. <> disprezzare. 2 Sognare. ~ fantasticare. 3 Corteggiare. 
vagheggiàto, agg. Che è oggetto di vagheggiamento. ~ desiderato, sognato. 
vagheggiatóre, sm. (f.-trìce) Chi vagheggia. ~ corteggiatore. 
vagheggìno, sm. Uomo vacuo e leggero, che fa il galante con ogni donna; corteggiatore. ~ spasimante. 
vaghézza, sf. 1 L'essere vago, indefinito. ~ indeterminatezza. <> chiarezza. 2 Voglia, desiderio capriccioso. 3 Leggiadria. ~ grazia. 4 Tenuità, fragilità, esilità. ~ leggerezza. 
vagìna, sf. Condotto muscolomembranoso dell'apparato genitale femminile, che costituisce il tratto che collega il collo dell'utero ai genitali esterni. È posto al di sopra del diaframma pelvico dietro la vescica e all'uretra e davanti al retto. Il collo dell'utero vi si sporge all'interno. Ha forma cilindrica appiattita e lunghezza variabile con decorso obliquo. Inferiormente l'imene la separa dalla vulva. 
vaginàle, agg. Della vagina, relativo alla vagina. 
vaginìsmo, sm. Spasmo della muscolatura vaginale tale da impedirne la pervietà. 
<< indice >>