Novità del sito: Covid19 - Contagi in Italia divisi per regione, provincia e giorno

Enciclopedia

mòsso, agg. 1 Vivo, agitato. 2 Di tempo musicale, animato. 
Mòsso Sànta Marìa Comune in provincia di Biella (1.748 ab., CAP 13054, TEL. 015). Centro industriale (prodotti tessili). 
Mossoró Città (123.000 ab.) del Brasile, nello stato di Rio Grande do Norte. 
mossul, sm. invar. Tappeto originario della città di Mosul, nell'Iraq settentrionale, che ha ordito e trama in lana o cotone e che è caratterizzato da fili lunghi e morbidi dai colori caldi e lucenti. 
mostàccio, sm. Faccia, viso, detto in senso spregiativo. 
mostacciòlo, sm. Pasta di zucchero e mandorle. 
Mostaert, Jan (Haarlem? ca. 1475-Hoorn? ca. 1555) Pittore olandese. Tra le opere Ritratto virile (Bruxelles, Musées Royaux des Beaux-Arts). 
Mostaganem Città (115.000 ab.) dell'Algeria, sul mar Mediterraneo. Capoluogo del wilaya omonimo (504.000 ab.). 
Mostar Città (63.000 ab.) della Bosnia Erzegovina, sul fiume Neretva. Le principali risorse economiche sono rappresentate dall'agricoltura, con le coltivazioni di cereali, frutta, uva e tabacco e dall'allevamento di bestiame. Più di un terzo della popolazione è musulmano e vi sono numerose moschee. Durante l'assedio croato nella guerra civile (1992) è stato distrutto il ponte di pietra sulla Neretva del 1566. 
mostàrda, sf. Frutta candita in sciroppo di senape. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)