Novità del sito: Mappe antiche

Enciclopedia

arpeggiatóre, sm. Sonatore di arpa. 
arpéggio, sm. Far sentire gli accordi, uno dopo l'altro, tasteggiando qualunque strumento a corde. 
arpése, sm. Gancio di ferro usata per tenere unite le pietre nelle costruzioni. 
arpìa, sf. 1 Mostro favoloso. 2 Persona avara, bisbetica. ~ strega, megera. 
arpinàte, agg. e sm. Di Arpino, cittadina laziale in provincia di Frosinone; abitante, nativo di Arpino. 
Arpìno Comune in provincia di Frosinone (8.006 ab., CAP 03033, TEL. 0776). 
Arpìno, Giovànni (Pola 1927-Torino 1987) Narratore e giornalista. Tra le opere, i romanzi La suora giovane (1959), L'ombra delle colline (1962, premio Strega), Randagio l'eroe (1969, premio Campiello), Il buio e il miele (1969), Il fratello italiano (1980, premio Campiello). È autore anche di due libri di racconti (L'assalto al treno e altre storie, 1966 e Racconti di vent'anni, 1974) e della raccolta di poesie Il prezzo dell'oro (1958). 
arpionàre, v. tr. Colpire con l'arpione. ~ fiocinare. 
arpióne, sm. 1 Ferro, fissato nel muro, su cui girano le bandelle delle porte e delle finestre. 2 Ferro uncinato, infisso in una parete, per appendere qualcosa. 3 Organo delle macchine che serve per arrestare un altro elemento. 4 Arma usata nella caccia dei mammiferi acquatici e ai grossi pesci, costituita da un'asta terminante in un uncino. ~ fiocina. 5 Attrezzo a punta usato dagli alpinisti per afferrarsi al ghiaccio. ~ rampone. 
arpionìsmo, sm. Meccanismo atto a permettere il movimento nel solo senso orario, impedendo quello in senso antiorario. 

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)