Enciclopedia

taglieggiatóre, sm. (f.-trìce) Chi taglieggia. 
tagliènte, agg. e sm. agg. 1 Ben affilato, in grado di produrre tagli. 2 Pungente, mordace. 
sm. La parte di uno strumento che taglia ed è affilata. 
taglière, sm. 1 Piccola tavola di legno utilizzata per tagliare il pane, i salumi ecc. 2 Posto a tavola, piatto di cibo. 
taglierìa, sf. Laboratorio in cui si effettua il taglio di diamanti. 
taglierìna, sf. Piccolo arnese per tagliare, tranciare. 
taglierìno, sm. Arnese costituito da una lama che scorre e può essere fissata in un piccolo cilindro cavo. 
tagliétto, sm. Macchina dell'industria grafica utilizzata dai compositori per tagliare il materiale di piombo nella dimensione desiderata. 
tàglio, sm. (pl.-gli) 1 Atto del tagliare e relativo effetto. ~ incisione. 2 Ogni parte che è stata tagliata da un insieme, in particolare ogni parte macellata della bestia. 3 La parte affilata e tagliente di una lama. 4 Dimensione, misura, formato. 5 Modo in cui viene impostata una questione, rappresentato un oggetto. 6 Nei giochi di palla, effetto laterale impresso alla palla, che ne modifica la traiettoria rettilinea. 7 In medicina è un'incisione (taglio cesareo). 8 In letteratura è lo stile, l'impostazione. 9 Nella moda è la linea dell'abito. 
Taglio del bosco, Il Opera di narrativa di C. Cassola (1953). 
Tàglio di Po Comune in provincia di Rovigo (8.538 ab., CAP 45019, TEL. 0426). 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)