Enciclopedia

vegliàre, v. v. tr. Assistere di notte. ~ sorvegliare. 
v. intr. 1 Essere desto, stare sveglio di notte. <> dormire. 2 Stare di sentinella. ~ vigilare. 
Véglie Comune in provincia di Lecce (13.639 ab., CAP 73010, TEL. 0832). Centro agricolo (coltivazione di viti, tabacco e olive) e industriale (prodotti del tabacco, alimentari e tessili). Vi si trova la cripta della Favana, contenente affreschi risalenti al XV sec. Gli abitanti sono detti Vegliesi
Veglie alla fattoria presso Dikanka Racconto di N. V. Gogol' (1831-1832). 
Veglie di Neri, Le Novelle di R. Fucini (1884). 
vèglio, agg. e sm. Vecchio, per lo più con riferimento a persone. 
Véglio Comune in provincia di Biella (706 ab., CAP 13050, TEL. 015). 
veglióne, sm. Festa da ballo. ~ party. 
veglionìssimo, sm. Gran veglione; in particolare, il veglione di San Silvestro. 
veglionìssimo, sm. Gran veglione; in particolare, il veglione di San Silvestro. 
veicolàre, agg. e v. agg. 1 Di veicolo o di veicoli. 2 Che riguarda o costituisce un mezzo di propagazione, di diffusione. 
v. tr. Trasportare facendo da veicolo; trasmettere, comunicare. ~ diffondere. 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)