Legge Ordinaria n. 463 del 21/05/1955 (Pubblicata nella G.U. del 8 giugno 1955)
Provvedimenti per la costruzione di autostrade e strade e modifiche alle tasse automobilistiche.
    La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della Repubblica hanno
approvato;

                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

                              PROMULGA

la seguente legge:

                               Art. 1.

  Per  la  costruzione  di autostrade a cura ed a carico dell'Azienda
nazionale autonoma delle strade statali.
  Per  la  corresponsione  dei contributi di cui ai successive art. 3
nel  caso  di  concessione di costruzione ed esercizio di autostrade,
nonche'  per  il  raddoppio di autostrade, e' autorizzata la spesa di
lire  10  miliardi per ciascuno degli esercizi finanziari dal 1955-56
al 1964-65.
  In   aggiunta  agli  stanziamenti  previsti  nel  primo  comma,  e'
assegnata  all'Azienda  nazionale  autonoma  delle strade statali una
somma non inferiore a lire 2 miliardi per ciascuno degli esercizi dal
1955-56   al   1964-65  per  lavori  di  miglioramento  e  per  nuove
costruzioni   di  strade  statali  nel  Mezzogiorno  con  particolare
riguardo alle zone che non realizzino programmi autostradali.
  Le somme indicate nei precedenti commi sono iscritte nello stato di
previsione  della  spesa  del  Ministero  dei lavori pubblici per gli
esercizi dal 1955-56 al 1964-65.
  Il  Ministro  per  i  lavori  pubblici  e'  autorizzato ad assumere
impegni fino alla concorrenza complessiva di lire 100 miliardi per la
costruzione  di  autostrade  e di lire 20 miliardi per la costruzione
delle  strade  statali e a ripartire il loro pagamento negli esercizi
finanziari  indicati  ed  entro  i limiti delle somme per ciascuno di
essi previste.
  Almeno  il  25  per cento delle spese autorizzate per le autostrade
sara'  destinato  alla  costruzione  delle autostrade nel Mezzogiorno
d'Italia.
 

il resto della Legge è possibile consultarlo su Normattiva.it

Mastodon

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Per contattare la redazione di Blia.it potete scrivere a: infoblia@gmail.com
(attenzione, blia.it non ha nessun rapporto con banche, scuole o altri enti/aziende, i cui indirizzi sono visualizzati al solo scopo di rendere un servizio agli utenti del sito)