Novità del sito: Mappe antiche



Legge Ordinaria n. 204 del 22/05/1980 (Pubblicata nella G.U. del 3 giugno 1980 n. 150)
Istituzione di una commissione parlamentare di inchiesta sul caso Sindona e sulle responsabilita' politiche ed amministrative ad esso eventualmente connesse.
    La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della Repubblica hanno
approvato;

                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

                              PROMULGA

la seguente legge:
                               Art. 1.

  E'  istituita  una  commissione  parlamentare  di  inchiesta con il
compito di accertare:
    1)  se l'avvocato Michele Sindona, personalmente o per tramite di
societa'  da  lui  direttamente  o  indirettamente  controllate  o di
societa'  ad  esse  collegate, o comunque per tramite di terzi, abbia
mai  erogato somme di denaro o altri beni, o abbia comunque procurato
vantaggi  economici,  a  partiti  politici,  ad  esponenti di partiti
politici,   a   membri  del  Governo,  a  dipendenti  della  pubblica
amministrazione,  ad  amministratori o dipendenti di enti pubblici, o
di  societa'  a  partecipazione pubblica, o ad organizzazioni, enti e
societa'   in   cui   i  predetti  soggetti  fossero  direttamente  o
indirettamente  cointeressati;  se  esponenti  politici  o membri del
Governo,  dipendenti della pubblica amministrazione, amministratori o
dipendenti di enti pubblici, o di societa' a partecipazione pubblica,
ovvero  organizzazioni,  enti  e  societa' in cui i predetti soggetti
fossero direttamente o indirettamente cointeressati, si siano avvalsi
dell'intermediazione  dell'avvocato  Sindona, o di societa' da questi
direttamente  o  indirettamente  controllate  o  di  societa' ad esse
collegate,   per   compiere  operazioni  finanziarie  sull'interno  e
sull'estero  e  se eventuali operazioni di tale natura siano avvenute
in violazione di leggi, regolamenti o disposizioni amministrative;
    2)   se  esponenti  di  partiti  politici,  membri  del  Governo,
dipendenti   della   pubblica   amministrazione,   amministratori   o
dipendenti  di enti pubblici o di societa' a partecipazione pubblica,
abbiano   direttamente   o  indirettamente  favorito,  o  tentato  di
favorire,  sostenuto, o tentato di sostenere, anche con comportamenti
omissivi,  attivita'  svolte  in  violazione  di leggi, regolamenti o
disposizioni  amministrative o in contrasto con l'interesse pubblico,
dall'avvocato  Michele  Sindona, da societa' da questi direttamente o
indirettamente  controllate  o  da  societa'  ad  esse  collegate; in
particolare  se vi siano stati interventi di tale natura in relazione
a  richieste  di  autorizzazione  di  aumenti di capitale di societa'
direttamente   o  indirettamente  controllate  dall'avvocato  Michele
Sindona o di societa' collegate alle predette;
    3)  se,  dopo  la dichiarazione di fallimento della Banca privata
italiana,  e  al di fuori delle ordinarie procedure in materia, siano
avvenuti rimborsi a creditori e depositanti della medesima banca; con
quali  modalita' tali rimborsi siano stati operati; quale soggetto li
abbia  operati;  quale  sia stato l'ammontare dei rimborsi e quali ne
siano stati i beneficiari;
    4)  se  siano  state  avanzate proposte nei confronti della Banca
d'Italia  o  degli  organi  preposti  alle  procedure concorsuali per
ottenere  l'estinzione  o  la remissione dei debiti del Sindona, o la
loro  traslazione in capo ad enti pubblici o privati; quale sia stata
la natura di tali proposte e chi le abbia avanzate;
    5)  se  da  parte  di  pubblici  dipendenti  siano  stati  tenuti
comportamenti  tali  da  impedire  o  ritardare o comunque ostacolare
l'estradizione   dell'avvocato  Sindona  o  tali  da  intralciare  lo
svolgimento delle indagini della magistratura sulle sue attivita'; se
esponenti   politici  o  membri  del  Governo  siano  direttamente  o
indirettamente intervenuti per sollecitare o favorire i comportamenti
indicati.
 

il resto della Legge è possibile consultarlo su Normattiva.it

 

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)