Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)

Pagine principali

(clicca sul titolo per altri link o qui per il menu completo)

libri on line

firma digitale e cns

Esperimenti con HTML5

Link

Logo Saela.eu

Logo Neapolis Rai
Old Blia.it su Neapolis (Rai)

Opensignature

NO Bitcoin

Innovatore.it

Sixthlane

Road Trip Italy

Sandro Leggio

Centro Ibleo di Atletica Leggera

Logo ASD Libertas Acate
ASD Libertas Acate

Blia.it NON utilizza cookie (v. informativa)


Logo Blia.it

Novità del sito: Generatore fogli di cartelle per tombola

  

Novità del sito: Quotidiani d'epoca consultabili online

Leggi d'Italia

(Fonte opendata: Camera dei Deputati)

1947    1948    1949    1950    1951    1952    1953    1954    1955    1956    1957    1958    1959    1960    1961    1962    1963    1964    1965    1966    1967    1968    1969    1970    1971    1972    1973    1974    1975    1976    1977    1978    1979    1980    1981    1982    1983    1984    1985    1986    1987    1988    1989    1990    1991    1992    1993    1994    1995    1996    1997    1998    1999    2000    2001    2002    2003    2004    2005    2006    2007    2008    2009    2010    2011    2012    2013    2014    2015    2016    2017    2018   

Legge Ordinaria n. 233 del 17/07/2006 G.U. n. 164 del 17 Luglio 2006
Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, recante disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri. Delega al Governo per il coordinamento delle disposizioni in materia di funzioni e organizzazione della Presidenza del Consiglio dei ministri e dei Ministeri
    La  Camera  dei  deputati  ed  il  Senato  della Repubblica hanno
approvato;
                   IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

                              Promulga

la seguente legge:

                               Art. 1.
  1.  Il  decreto-legge  18 maggio 2006, n. 181, recante disposizioni
urgenti  in  materia  di riordino delle attribuzioni della Presidenza
del  Consiglio  dei  ministri e dei Ministeri, e' convertito in legge
con le modificazioni riportate in allegato alla presente legge.
  2.  Il  Governo  e'  delegato  ad adottare, entro ventiquattro mesi
dalla  data  di  entrata  in  vigore della presente legge, uno o piu'
decreti  legislativi  per  il  coordinamento  delle  disposizioni  in
materia  di  funzioni e organizzazione della Presidenza del Consiglio
dei   ministri  e  dei  Ministeri  con  le  disposizioni  di  cui  al
decreto-legge  18 maggio 2006, n. 181, come modificato dalla presente
legge.
  3.  Nell'attuazione  della  delega di cui al comma 2, il Governo si
attiene ai seguenti principi e criteri direttivi:
  a) puntuale individuazione del testo vigente delle norme;
  b)  coordinamento  del testo delle disposizioni vigenti, apportando
le  modifiche  necessarie  per  garantire  la  razionale applicazione
nonche' la coerenza logica e sistematica della normativa;
  c) esplicita e analitica indicazione delle norme abrogate;
  d) aggiornamento e semplificazione del linguaggio normativo;
  e)   revisione  del  numero  dei  dipartimenti  e  delle  direzioni
generali,  previste  dal  decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300,
sulla  base  di  quanto  disposto  dal  comma  23 dell'articolo 1 del
decreto-legge  18 maggio 2006, n. 181, come modificato dalla presente
legge, nel rispetto del principio di invarianza della spesa di cui al
comma 25 dell'articolo 1 del medesimo decreto-legge.
  4.  I  decreti legislativi sono adottati su proposta del Presidente
del Consiglio dei ministri, di concerto con il Ministro dell'economia
e  delle  finanze,  sentiti  i Ministri interessati. Sugli schemi dei
decreti  legislativi, predisposti sentite le organizzazioni sindacali
maggiormente  rappresentative,  sono acquisiti i pareri del Consiglio
di  Stato  e  delle  competenti  Commissioni parlamentari, da rendere
ciascuno  nel  termine  di  quarantacinque giorni dalla trasmissione.
Decorso tale termine, i decreti possono comunque essere adottati.
  5.  La presente legge entra in vigore il giorno successivo a quello
della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.
      La  presente  legge,  munita  del  sigillo  dello  Stato, sara'
inserita   nella   Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della
Repubblica italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla
e di farla osservare come legge dello Stato.
        Data a Roma, addi' 17 luglio 2006

                             NAPOLITANO

                                Prodi,  Presidente  del Consiglio dei
                              Ministri
  Visto, il Guardasigilli: Mastella

 

il resto della Legge è possibile consultarlo su Normattiva.it